• Fiorettisti2013
  • NandoBronzo2013
  • GPGRimini2013
  • Nandoecoppe
  • Adulti

Promozione a Casale e tripletta a Rapallo per la Scherma Bergamo

La città di Casale Monferrato ha ospitato i Campionati iItaliani di serie B e C alle tre armi, con oltre 1000 atleti provenienti da piú di 250 squadre di tutt’Italia. 

Per la Pol. Scherma Bergamo impegnata nelle competizioni maschili e femminili di spada e fioretto obiettivi raggiunti a pieni voti! Tra questi l'importante risultato della squadra di spada maschile militante nella serie C1 che ottiene la promozione alla serie successiva della B2 con un brillante 4º posto ottenuto da giovani promesse come Giacomo Gazzaniga, Riccardo Di Bernardo, Marco Moretti e Roberto Piazza. Ribadiamo il concetto di giovani perché sulle 24 squadre partecipanti al campionato, di cui solo le prime 4 ottengono la promozione, lo squadrone della Scherma Bergamo era il più giovane in gara, tutti under 18! Un bellissimo risultato che lascia solo l'amaro in bocca per non essere saliti su uno dei gradini del podio, non per incapacità tecnica, ma per inesperienza legata appunto alla giovane età che li vedeva già appagati e soddisfatti dopo l'ingresso ai quarti di finale che regalava la tanto attesa promozione in B2. Per la cronaca di gara la formazione bergamasca ha superato la fase a gironi con tutte vittorie accedendo al tabellone dei playoff riservato alle prime otto squadre con il 3º posto; ai quarti sconfigge Pesaro mentre in semifinale cede il passo alla squadra di Firenze poi vincente a fine gara. Nella finalina per il terzo posto gli orobici vengono sconfitti dalla società schermistica Umbra di Perugia.

 

Obiettivi raggiunti anche per le squadre femminili di spada e fioretto militanti entrambe in serie B2. Il team di spada composto da Laura Rubbuano, Valentina Tosi, Cristina Scanzi e Maria Pasinetti ha mantenuto la serie con il 10º posto sconfitte agli ottavi dal Club Scherma Torino per una sola stoccata 45 a 44. Stesso punteggio che nel fioretto ha permesso invece a Paola Quadri, Greta Macella, Cristina Scanzi e Laura Rubbuano di vincere l'assalto contro PentaModena agli ottavi, giocandosi la promozione ai quarti contro Monza in un assalto poi perso ma che regala un ottimo 7º posto per una squadra formata al 75% da spadiste. 

 

Nel fioretto maschile la squadra formata da Marco Kummer, Mario Villa e Marco Moretti, anche loro formati da due spadisti su tre, ha ottenuto un buon 11º posto che nel fioretto B2, dove vengono retrocesse 6 squadre su 16, vuol dire retrocessione. Un risultato che ė sconfortante solo in apparenza, perché essendo la prima squadra delle retrocesse il prossimo anno verrà nuovamente ripescata in B2.

 

A Rapallo si è svolta invece la seconda prova del "3º Trofeo Antico Castello" di spada. L'ambito Trofeo della città ligure, riservato alle categorie under 14 con iscrizioni a numero chiuso, ha visto il trionfo degli unici 3 atleti bergamaschi partecipanti alla manifestazione inseriti nella categoria Giovanissimi (11 anni).  Il risultato è un vero e proprio dominio della Pol. Scherma Bergamo che cala il tris sul podio con Massimo Mari vittorioso su Marco Locatelli e con Niccolò Gionfriddo che conquista il 3º posto! Un ennesima tripletta per questi moschettieri impreziosita dalla conquista per Marco Locatelli del "3º Trofeo Antico Castello" città di Rapallo grazie alla somma dei punteggi conseguita al termine delle due prove svolte, infatti Locatelli oltre al 2º posto odierno si era aggiudicato la 1ª prova!! Complimenti a questo ulteriore e complicato risultato ottenuto e impreziosito dai nostri atleti poiché senza la guida dei propri Maestri a fondo pedana, come spesso accade nei trofei.

 

Alla Prova Nazionale Master trionfo per Paola Quadri

Si chiude con un trionfo della Pol. Scherma Bergamo la due-giorni di gare a Busto Arsizio in occasione della 4^ prova del circuito Nazionale Master.

 

A coronare il successo è stata Paola Quadri nel fioretto categoria 0 (24/39 anni), l’atleta bergamasca ha sconfitto in finale Lavinia Amabili del Cus Siena dopo un percorso dominato che la vedeva già imporre il suo passo dalla fase a gironi concluso con tutte vittorie. Per Paola dunque un successo meritato frutto di tanta tenacia, passione e sacrifici nell’inseguire lo sport che si ama nonostante il lavoro e la famiglia in primis ti tengano lontano da esso.  

Ottimo risultato nella stessa categoria per Veronica Galli con un 6° posto ottenuto sconfiggendo dapprima la compagna di sala Greta Macella, per poi subire la sconfitta ai quarti proprio da Paola Quadri.

 

Ancora altri piazzamenti tra i primi otto premiati nelle categorie Master sono stati ottenuti da Virgilio Failla con il 6° posto nella sciabola categoria 1 (40-49 anni) sconfitto ai quarti da Marco Danero del Cus Siena e Ferdinando Cappelli con un triplo risultato!

Difatti il nostro Presidente mai domo e sempre pronto a mettersi in gioco nonostante i suoi 78 anni, a Busto Arsizio nella categoria 4 (over 70) ha ricevuto il plauso di tutti ottenendo il 6° posto nella sciabola, il 7° nella spada e l’8° nel fioretto: un vero e proprio esempio per tutti!

 

Cappelli, oltre ai complimenti per i risultati di gara, ha ottenuto il riconoscimento dall’AIMS (Associazione Italiana Master Scherma) per la conquista agli Europei a squadre di Medway (GBR) della medaglia d’Oro nella sciabola e l’Argento nel fioretto.

 

 

Risultati:

 

Cat. 1 fioretto femminile (24/39 anni): 1^ Paola Quadri, 6^ Veronica Galli, 11^ Greta Macella.

Cat. 4 fioretto maschile (over 70 anni): 8° Ferdinando Cappelli.

 

Cat. 1 sciabola maschile (40-49 anni): 6° Virgilio Failla.

Cat. 4 sciabola maschile (over 70 anni): 6° Ferdinando Cappelli.

 

Cat. 0 spada femminile (24/39 anni):  23^ Veronica Galli, 28^ Greta Macella, 37^ Veronica  Formentini, 41^ Angela Tuccella, 51^ Barbara Biella.

Cat. 0 spada maschile (24/39 anni): 42° Luca Quadri, 43° Michele Ghitti, 54° Andrea Picco, 57° Maurizio Naim, 62° Alessandro Kodram, 70° Daniele Pedrali.

Cat. 1 spada femminile (40/49 anni): 14^ Enrica Sonzogno.

Cat. 1 spada maschile (40/49 anni): 18° Giuseppe Di Bernardo, 35° Paolo Longo, 49° Matteo Ferrarini, 75° Marco Travali.

Cat. 4 spada maschile (over 70 anni): 7° Ferdinando Cappelli.



Susanna Massa vince il Trofeo Città di Vicenza, secondo Gionfriddo.

Nel fine settimana trascorso gli atleti della Pol. Scherma Bergamo si sono confrontati in tre impegni diversi che li hanno visti salire sulle pedane di Vicenza e di Busto Arsizio per il Circuito Europeo U23 di spada e la 2^ prova Nazionale Paralimpica.

 

Il Trofeo Città di Vicenza ha regalato le emozioni più grandi con Susanna Massa che conquista il gradino più alto del podio nella categoria Bambine/Giovanissime (10/11 anni). L’atleta bergamasca ha difatti messo in riga le avversarie senza grosse difficoltà in un percorso netto d’eliminazione diretta che l’ha vista trionfare in finale su Asia Vitali di Forlì con il punteggio di 10 stoccate a 7.  Nei Maschietti/Giovanissimi (10/11 anni) altra bella gara e finale conquistata da Niccolò Gionfriddo, che si è dovuto arrende nel derby bergamasco a Jacopo Rizzi per 10 stoccate a 8.

 

Spostandoci a Busto Arsizio, nella Sala Scherma A. Felli, il settore paralimpico di spada ha affrontato la seconda prova nazionale con Franco Dolci e Francesco Manzoni impegnati rispettivamente nella categoria A e nella categoria C. Per i nostri schermidori affiliati anche all’associazione PHB, che ha permesso l’avvio della scherma paralimpica a Bergamo, un buon risultato con la sconfitta ai quarti di finale con il 7º posto ottenuto ai danni dell’olimpionico Matteo Betti per Franco Dolci e dall’atleta della nazionale William Russo per Francesco Manzoni.

 

Nella stessa sede della prova paralimpica si è svolto anche il Circuito Europeo U23 di spada dove i nostri atleti ammessi (in base al ranking nazionale) han ben figurato senza però riuscire a portare a casa risultati utili. Il migliore nella competizione maschile è stato Giacomo Gazzaniga con l’88esimo posto, figlio di un accoppiamento sfortunato nei sessantaquattresimi. Giacomo dopo aver condotto sempre in vantaggio il suo incontro cede il passo all’ultima stoccata (15-14) all’italiano Lorenzo Buzzi sparring partner all’ultima Olimpiade di Rio 2016 nonché vincitore finale della competizione. Nella spada femminile Laura Rubbuano dopo aver terminato la fase a gironi con 4 vittorie e 2 sconfitte, termina la sua prestazione al 71° posto sconfitta ai 64esimi da Irene Biagioni di Pistoia.

 

A Legnano invece durante il trofeo Carroccio, Coppa del Mondo di spada femminile, il presidente del CONI Regionale, Oreste Perri, ha consegnato un attestato simbolico rivolgendo un ringraziamento alle Società schermistiche lombarde che hanno partecipato con i propri atleti alla fase Nazionale del Trofeo Coni 2016. Tra queste anche la Pol. Scherma Bergamo, unica società ad aver partecipato con due atleti. Il "Grazie" è stato rivolto agli atleti Claudia Accardi e Marco Locatelli (medaglia d’Argento) insieme a tutta la Scherma Bergamo rappresentata dal Mº Francesco Calabrese.

 

 

 


Risultati Circuito Europeo U23:

 

Spada Femminile: 71^ Laura Rubbuano, 125^ Valentina Tosi;

Spada Maschile: 88°Giacomo Gazzaniga, 144° Mario Villa, Nicola Bernareggi, Ludovico Rodeschini e Andrea Rota (classifica mancante).

 

Risultati di Vicenza:

 

Bambine/Giovanissime spada (10/11 anni): 1^ Susanna Massa;

Maschietti/Giovanissimi spada (10/11 anni): 2° Niccolò Gionfriddo, 12° Simone Vigone, 16° Federico Bonin, 21° Alessandro Bolis, 38° Andrea Pedrali.  

 

 

Bene i Giovanissimi di fioretto a squadre alla Nazionale di Bolzano

Si è tenuto a Bolzano il Gran Prix "Kinder +Sport" under14 di fioretto a squadre. Sulle pedane della città trentina la Pol. Scherma Bergamo si è presentata con due squadre maschili della categoria anagraficamente più giovane, dove a partecipare sono state complessivamente 43 squadre, parliamo dei Maschietti/Giovanissimi (10-11 anni) che hanno visto primeggiare la società del Circolo Scherma "Roberto Raggetti" di Firenze.

 

Per gli atleti bergamaschi nessuna gloria apparente ma un 11° posto importantissimo ottenuto dalla squadra 1, composta da: Tommaso Viola, Riccardo Zorloni e Pietro Redondi. Con entusiasmo la formazione bergamasca ha superato i propri limiti dettati anche dal ranking di partenza (17^ ad inizio gara) mettendo in riga tutte le concorrenti nella fase a gironi, concludendo con l’en plein di vittorie. Passata di diritto la fase eliminatoria dei 32esimi di finale, accedono al tabellone dei primi 16 battendo la forte squadra di Conegliano Veneto, per poi arrendersi agli ottavi al Circolo della Scherma Terni. 

 

Si conclude invece al 37° posto l’esperienza della squadra 2, con Lorenzo Peverelli, Mattia Licini e Tommaso Storniolo, fermata ai 32esimi dalla formazione sicula della Conad Scherma Modica 1.

 

@2007-2013 Polisportiva Scherma Bergamo