• Maestra
  • Assalti
  • Torneo
  • Affondo
  • Sala

Gli atleti della Scherma Bergamo brillano nelle amichevoli

Fine settimana senza gare ufficiali del calendario federale per gli atleti della Pol Scherma Bergamo, che hanno avuto occasione di dedicarsi alle gare amichevoli.
Al tradizionale Trofeo d'Autunno di Monza, giunto alla sua 12ª edizione, si sono confrontati il maggior numero di bergamaschi portando a casa bei risultati: sicuramente a far notizia è la prima doppietta stagionale, ottenuta sabato nella categoria Ragazze/Allieve di spada e vinta da Mariaclotilde Adosini che primeggia su Claudia Accardi in una finale firmata Scherma Bergamo! Firma posta anche nell'arbitraggio curato dal neo arbitro regionale Ludovico Rodeschini, a cui vanno i complimenti e l'imbocca al lupo di tutta la società per il nuovo percorso intrapreso.

Altra finale ed altro 2º posto conquistato da Claudia Accardi domenica nel fioretto, sconfitta solo dalla comense e più grande d’età Arianna Roccaro. Si ferma invece sul terzo gradino del podio Pietro Redondi nei Giovanissimi di fioretto, sconfitto in semifinale dal padrone di casa e vincitore Gabriele Villa; infine un buon 5° posto per Francesco Belcastro nella categoria Allievi di fioretto sconfitto ai quarti dal bresciano Massimiliano Rubagotti.


Spostandoci in Veneto, a Montebelluna per il "Trofeo Grande Guerra" (gara internazionale under 14 organizzata su 4 prove annuali nei luoghi della grande guerra), troviamo Marco Locatelli, unico rappresentante bergamasco, che meritatamente raggiunge la finale classificandosi al secondo posto sconfitto solo dal trevigiano Edoardo Manzo !

 

 

Risultati di Monza Fioretto

 

Maschietti/Giovanissimi (10/11 anni): 3° Pietro Redondi, 12° Francesco Villa;

Ragazzi/Allievi (12/13 anni): 5° Francesco Belcastro, 12° Riccardo Zorloni;

Ragazze/Allieve (12/13 anni): 2^ Claudia Accardi:

Assolut (over 14): 16° Gianluca Corsini;

 

Risultati di Monza Spada

 

Maschietti/Giovanissimi (10/11 anni): 13° Alessandro Bolis, 17° Simone Vigone, 18° Federico Bonin;

Ragazze/Allieve (12/13 anni): 1^ Mariaclotilde Adosini, 2^ Claudia Accardi, 12^ Lea Carminati, 19^ Susanna Massa;

Ragazzi/Allievi (12/13 anni): 18° Marco Locatelli, 19° Niccolò Gionfriddo, 22° Massimo Mari, 27° Marco Lattarulo, 29° Simone Torelli, 39° Fabio Vigone;

Assoluti femminile (over 14): 15^ Enrica Sonzogno;

Assoluti maschile (over 14): 9° Marco Moretti, 17° Mario Villa, 19° Roberto Piazza, 49° Luca Barcella, 54° Giuseppe Di Bernardo, 70° Andrea Picco;

 

 

La prima Nazionale Assoluta sorride a Giacomo Gazzaniga

Si è svolta al LarioFiere di Erba la Prima prova Nazionale di qualificazione ai Campionati Italiani Assoluti e Paralimpici di Milano2018.

Sulle pedane comasche i fari erano puntati sulla spada e sulla prima prova di scherma paralimpica.

 

Nella spada maschile, vinta dal Carabiniere Enrico Garozzo, si è distinto con un preziosissimo risultato Giacomo Gazzaniga, il suo 14° posto potrebbe infatti valere il pass per i tricolori del prossimo Giugno a Milano, strappato alla prima occasione utile e riservato in primis ai migliori 26 atleti delle due prove di qualificazione Nazionale.

Il giovane atleta classe 99 in forze alla Pol. Scherma Bergamo, in una gara molto estenuante dall’alto coefficiente tecnico e numerico con ben 390 partecipanti, nel suo percorso ha incrociato le lame con atleti illustri dal curriculum ben più importante, come: il coetaneo Riccardo Abate vincitore dei campionati del mediterraneo e atleta Olimpico Giovanile a Nanchino 2014 nel tabellone da 128 atleti, l’ex numero 1 del ranking under 20 Alberto Leone nel tabellone da 64, il campione del mondo under 20 Gabriele Risicato nel tabellone da 32 atleti, per infine cedere il passo agli ottavi di finale al sempreverde campione della nazionale cubana Andres Carrillo Ayala in forze al Club Scherma Bari.

 

Ottima prestazione anche in campo femminile dove Laura Rubbuano ottiene il 43° posto al termine di una gara ben condotta sin dalla fase a gironi superata agilmente con cinque vittorie ed una sconfitta, ma terminando la sua corsa ai trentaduesimi per mano dalla Genovese Luisa Tesserin.

Grazie a questo buon risultato, come del resto anche Gazzaniga, Laura continua a permanere nel gruppo d’Elite della spada che consente di evitare la prossima fase di qualificazione regionale e dunque accedere di diritto alla 2^ prova di qualificazione Nazionale in programma a Caorle (Ve) nel mese di Marzo.   

 

Nelle gare paralimpiche di spada gli atleti della PHB Scherma Bergamo vengono sconfitti ai quarti di finale Franco Dolci con un 5° posto nella cat. A e Roberto Volpi con il 7° posto nella cat B al rientro da un lungo infortunio e da un anno di stop. Un pò di rammarico nella categoria C per Francesco Manzoni che dopo aver chiuso brillantemente la fase a gironi con il 6° posto cede il passo agli ottavi di finale al comense Gianfranco Di Prima accontentandosi della 9^ piazza della classifica finale.

 

Spostandoci invece sulla riviera ligure, dove a Rapallo si è svolta l’amichevole di fioretto a tappe chiamato “Trofeo Antico Castello”, l’unico portacolori della società Francesco Belcastro ottiene il 12° posto sconfitto agli ottavi dal padrone di casa Loris Ragusa con il punteggio di 15 stoccate a 13.


Chiudiamo infine con il 60° Torneo della gioventù di Ginevra dove l'instancabile Massimo Mari, dopo una buona prestazione dopo le due tornate di gironi, si ferma al 13° posto della classifica.  

  
 

Risultati di Erba

 

Spada femminile: 43^ Laura Rubbuano, 253^ Ilaria Zanchi

 

Spada maschile: 14° Giacomo Gazzaniga, 283simi a pari merito Roberto Piazza e Ludovico Rodeschini, 334° Marco Moretti, 340° Alessandro Lodetti, 372° Mario Villa

 

 

 

Donne scintillanti alla prima Nazionale Master: trionfo per Quadri seconda Sonzogno

Intenso fine settimana ricco d’emozioni per gli atleti della Pol. Scherma Bergamo impegnati su quatto fronti diversi ed in gare altrettanto importanti: la 1^ prova Nazionale Master di Zevio, la 1^ prova di qualificazione Nazionale Assoluta di fioretto ad Ancona, il 3° Trofeo Città di Carnago e il Trofeo Antico Castello di Rapallo.

 

Partendo dalle gare ufficiali del calendario della Federazione Italiana Scherma, splendono i risultati del settore Master (over 24) dove a Zevio (VR) si è disputata la 1^ prova del circuito Nazionale alle 3 armi. Grande risalto hanno avuto le donne con Paola Quadri vittoriosa nel fioretto categoria 0, battendo in finale Anna Giannetto di Anzio. Brillante secondo posto per Enrica Sonzogno nella cat. 2 di spada alla sua prima finale in carriera persa da un’avversaria di tutto rispetto, la pluricampionessa Luisa Milanoli di Novara.

Ancora un podio per la Scherma Bergamo conquistato dall’inossidabile Presidente Nando Cappelli che nella categoria 4 sale sul 3° gradino nella sciabola e si ferma ai quarti con il 7° posto nel fioretto. Sempre ai piedi del podio al termine di un’ottima gara si fermano: Michele Ghitti 5° nel fioretto cat. 0 e Virgilio Failla 7° nella sciabola cat. 1.

 

Ad Ancona si è svolta la prima prova di qualificazione Nazionale Assoluta di fioretto, tappa d'esordio stagionale del percorso di qualificazione ai Campionati Italiani Assoluti in programma nel mese di giugno a Milano.

Nel fioretto maschile, che ha visto imporsi Daniele Garozzo il portacolori delle Fiamme Oro nonché olimpionico di Rio2016, buona prova per Gianluca Corsini primo fiorettista nato in casa Scherma Bergamo ad affrontare queste competizioni: capace di superare al suo primo tentativo la fase a gironi con 3 vittorie e altrettante sconfitte, ottiene la 203^ posizione su 343 partecipanti. Il risultato può apparentemente sembrare sconfortante ma in realtà è un’ottima prestazione in linea con i quelli ottenuti dai migliori coetanei nati nel 2003, l’anno più giovane e inesperto della competizione.

 

Buoni risultati giungono dal Trofeo Città di Carnago (VA), dedicato alle categorie under 14 di fioretto, in cui Claudia Accardi spicca con un bel 3° posto nella categoria ragazze/allieve (12/13 anni) sconfitta dalla vincitrice Aurora Colangione della Mangiarotti Milano; mentre si fermano ai piedi del podio entrambi con un 6° posto, Pietro Redondi nei maschietti/giovanissimi (10/11 anni) e Francesco Belcastro nei ragazzi/allievi. Nello stesso trofeo si è svolta anche una manifestazione non competitiva riservata agli under 10 dove Christian Oberti e Mattia Belcastro si son ben comportati dimostrando un buon livello tecnico.

A Rapallo per il Trofeo Antico Castello, amaro in bocca per i 3 atleti bergamaschi partecipanti che nella categoria ragazzi/allievi di spada ottengono la 10^ posizione con Niccolò Gionfriddo, l’11^ con Massimo Mari e la 17^ con Marco Locatelli.

 

 

Risultati Master Zevio:

 

Cat. 0 (24-39 anni) Fioretto Femminile: 1^ Paola Quadri

Cat. 0 Fioretto Maschile: 5° Michele Ghitti

Cat. 4 (over 70) Fioretto Maschile: 7° Ferdinando Cappelli

 

Cat. 1 (40-49 anni) Sciabola Maschile: 7° Virgilio Failla

Cat. 4 (over 70) Sciabola Maschile: 3° Ferdinando Cappelli

 

Cat. 0 (24-39 anni) Spada Femminile: 23^ Martina Personeni, 26^ Angela Tuccella, 32^ Veronica Formentini, 34^ Greta Macella, 44^ Sara Maestri, 46^ Lorena Corna, 47^ Arianna Colombi

Cat. 0 Spada Maschile: 16° Enrico Ferrari, 17° Michele Ghitti

Cat. 1 (40-49 anni) Spada Femminile: 20^ Cristina Salvi

Cat. 1 Spada Maschile: 24° Matteo Raffaglio

Cat. 2 (50-59 anni) Spada Femminile: 2^ Enrica Sonzogno

Cat. 2 Spada Maschile: 12° Giuseppe Di Bernardo, 60° Marco Vetturi

 

Lo Sport e la Scherma Bergamo contro la violenza di genere, in memoria di Yara Gambirasio.

Grande festa di sport giovedì sera presso la palestra della Pol. Scherma Bergamo al Centro Sportivo Don Bepo Vavassori nel quartiere Villaggio degli Sposi.

 

L'occasione è stata quella della 5^ edizione della manifestazione “Lo Sport contro la violenza di genere” dedicata a Yara Gambirasio, che si svolge nella settimana dal 28 settembre al 1 ottobre 2017, patrocinata dal CONI, dal Comune di Bergamo, dal Comune di Brembate Sopra e dalla Provincia di Bergamo.

 

La Pol. Scherma Bergamo ha inaugurato questa edizione dando seguito agli scorsi anni ad una gara a coppie "Lui & Lei" tra i propri atleti over 12, che con molta grinta hanno condiviso ed esaltato il vero spirito dell’iniziativa che descrive la violenza contro le donne ed i minori come una gravissima forma di discriminazione e violazione dei diritti fondamentali della vita. 

“Lo sport, come espresso dalla presenza e voce del Delegato Coni Bergamo Lara Magoni, si muove in primis contro la violenza, è palestra di vita, insegna a rispettare le regole e la convivenza. La violenza è un nostro nemico e chi meglio di voi sa combattere? Lo sport è anche rispetto, divertitevi allenandovi e dando il meglio di voi stessi sempre!”

 

La cronaca di gara ha visto la partecipazione di ben 23 coppie tra atleti paralimpici e normodotati, per un totale di 46 atleti e un folto pubblico per un'entusiasmante gara a staffetta Donna & Uomo vinta dalla coppia formata da Ilaria Zanchi e Riccardo Di Bernardo.

 

 

 

@2007-2013 Polisportiva Scherma Bergamo