• Maestra
  • Assalti
  • Torneo
  • Affondo
  • Sala

Alessandro Lodetti si distingue tra i Cadetti di Spada

Inizia da Legnano la nuova stagione nazionale per gli under 17, con la Prima Prova Nazionale Cadetti di spada maschile e femminile. Sono stati complessivamente 785 gli atleti a sfidarsi in pedana di cui 437 spadisti e 348 spadiste, tra di loro il bergamasco Alessandro Lodetti l’ha vissuta da protagonista.

 

Si tratta della prima tappa di qualificazione ai Campionati Italiani di categoria, in programma nel mese di maggio a Lecce: in palio ci sono stati punti preziosi per conquistare il pass destinato ai migliori 26 atleti decretati dalla somma delle due prove, che avranno accesso alla competizione nazionale.

 

L’ottima prestazione di Alessandro Lodetti, sconfitto agli ottavi dal forte trevigiano Edoardo Manzo con il punteggio di 15-13, parla chiaro: il primo passo verso la qualificazione diretta agli Italiani è compiuto! Per lui un cammino molto arduo che dopo la fase a gironi l’ha visto sconfiggere nel tabellone da 256 atleti Gabriele Giannelli di Spoleto, superare nel tabellone da 128 tiratori Stefano Cedrini di Ravenna, nei 64 Giovanni Volpini di Bresso, per poi imporsi nel tabellone dei 32 su Sebastian Sanguineti di Genova giungendo all’eliminatoria da 16 atleti dove è giunta la sconfitta con Manzo.

 

Poca gloria in ambito femminile dove le nostre atlete si sono fermate lontane dalle posizioni che contano, con Ilaria Zanchi 73^ e Anna La Barbera 93^; posizioni comunque positive e incoraggianti perché  valide per l’accesso che gli permette di partecipare alla prova nazionale della categoria superiore dei Giovani (under 20). Accesso ottenuto anche da Lodetti in quanto in questa gara oltre al pass per gli Italiani c’era in lizza anche quello per la 1^ prova di qualificazione Giovani, destinato al primo 30% della classifica finale.

 

 

 

 

I Risultati:

 

Spada Femminile (under 17): 73^ Ilaria Zanchi, 93^ Anna La Barbera, 154^ Mariaclotilde Adosini;

 

Spada Maschile (under 17): 16° Alessandro Lodetti, 192° Marco Lattarulo, 254° Mattia Finazzi, 310° Fabio Vigone, 312° Gregory Summa, 375° Tommaso Pellegata;

 

 

 

 

 

 

 

In sei alle competizioni Nazionali di Spada Assolute

La prima tappa di avvicinamento al Campionato Italiano Assoluto di Palermo 2019, per gli spadisti, è stata la Prova Regionale di Qualificazione alla fase Nazionale, svolta a Casirate D’Adda (Bg), dove hanno conquistato il pass ben 5 atleti, che dal 2 al 4 novembre raggiungeranno a Bastia Umbra il già qualificato Giacomo Gazzaniga.


La difficile competizione, dall’elevato tasso numerico e tecnico, ha permesso ai primi 56 atleti della classifica maschile e alle prime 36 atlete di quella femminile di ottenere la possibilità di qualificarsi per  la successiva gara Nazionale.

Nella spada maschile, ottima prestazione per Marco Moretti che chiude all’11° posto dopo un cammino brillante sin dalle fasi a gironi, concluse con tutte vittorie, e proseguito nelle fasi di eliminazione diretta dove la sconfitta inflitta da Matteo Tundo del Piccolo Teatro Milano, giunge solo agli ottavi. Si qualificano, oltre a Moretti, Andrea Rota con il 41° posto, Riccardo Di Bernardo con il 45° e Mario Villa con il 47°.

Nella spada femminile, prova ardua per atlete bergamasche che ha visto le più  rappresentative fermarsi a poche posizioni dal lasciapassare, in un tabellone di eliminazione diretta non proprio fortuito. Stacca il biglietto per la competizione di novembre solo Maria Pasinetti, sconfitta ai sedicesimi dall’azzurra Ida Finizio della Mangiarotti Milano.

 

A Livorno per tutta la settimana trascorsa, i riflettori erano puntati sul Campionato del Mondo Master a cui ha partecipato, per l’ennesima volta, il nostro Presidente Ferdinando Cappelli nella categoria C (over 70), dove nelle vesti di sciabolatore ha ottenuto la 38^ posizione e in quelle da  fiorettista raggiunge il 34° posto.  Pochi trionfi sulla pedana per “l’ottantenne” Nando (nonostante il già grandissimo successo  di partecipare ad un mondiale), ma tanti riconoscimenti per la su carriera da dirigente durante tutta la kermesse, tra cui l’attribuzione della targa commemorativa che cita “Premio d’Onore a Ferdinando Cappelli per la dedizione al Mondo Italiano della Scherma”.

 

 

I Risultati:

 

Spada Femminile (over 14): 25^ Maria Pasinetti, 39^ Laura Rubbuano, 40^ Anna La Barbera, 42^ Veronica Formentini, 43^ Ilaria Zanchi, 55^ Mariaclotilde Adosini, 56^ Martina Personeni, 66^ Valentina Giussani,

71^ Francesca Paganotti, 74^ Cristina Salvi, 85^ Laura Accardi, 90^ Iris Tornelli, 122^ Lorena Corna, 135^ Angela Tuccella, 142^ Barbara Biella;

 

Spada Maschile (over 14): 11° Marco Moretti, 41° Andrea Rota, 45° Riccardo Di Bernardo, 47° Mario Villa, 61° Alessandro Lodetti, 83° Michele Ghitti, 88° Marco Lattarulo, 96° Mattia Finazzi, 143° Marco Brambilla, 151° Giuseppe Di Bernardo, 165° Gabriel Galati, 176° Fabio Vigone, 186° Tommaso Pellegata.

 

Gazzaniga e Locatelli vincono a Monza e Padova

Ottimo weekend per la Polisportiva Scherma Bergamo impegnata su due fronti: al Trofeo “Grande Guerra” gara internazionale Under 14 a Padova, e al 13° Trofeo d’Autunno a Monza.

 

 

A Padova per l’edizione 2018 del circuito commemorativo “1915-1918 – La Scherma nei luoghi della Grande Guerra in Veneto”, Marco Locatelli conquista il Trofeo “Grande Guerra” nella spada categoria Ragazzi/Allievi (12-13 anni) seguito all’8° posto dal compagno di squadra Niccolò Gionfriddo! Per Locatelli una gran prova di forza che l’ha visto sconfiggere in finale il Campione Italiano in caria e grande amico Fabio Mastromarino di Pistoia, riscattandosi proprio dalla sconfitta inflitta in semifinale dal pistoiese agli Italiani di categoria nella scorsa stagione agonistica.

 

 

I due spadisti della Scherma Bergamo non si sono lasciati sfuggire anche il 13° Trofeo d’Autunno, classica amichevole Lombarda di inizio stagione, dove Locatelli ha ottenuto il 3° posto e Gionfriddo sempre l’8°, al fianco di un altro portacolori bergamasco, Simone Torelli che si piazza al 7° posto, reduce da un’ottima prestazione sempre nella categoria Ragazzi/Allievi di spada.

 

Vince e conquista per la sua seconda volta (il primo atleta a riuscirci) il Trofeo d’Autunno Giacomo Gazzaniga nella categoria più difficile, gli Assoluti di spada maschile (over 14); Giacomo dominatore della prova sin dalla fase a gironi vince in finale su Riccardo Masarin della società Bottagisio Sport Center di Verona.

Altre soddisfazioni per i nostri atleti giungono dai fiorettisti con Claudia Accardi che ottiene il 3° posto nelle Ragazze/Allieve, Francesco Villa che conquista il 6° posto nei Maschietti/Giovanissimi e il promettente 6° posto di Pietro Redondi ottenuto nei Ragazzi/Allievi, categoria in cui lui è il più piccolo in quanto facente parte dei Ragazzi.

 

Si respira tanto entusiasmo in casa Scherma Bergamo; entusiasmo  che tutti gli atleti vogliono trasferire insieme a un grosso in bocca al lupo al nostro Presidente Nando Cappelli, che sfidando i suoi 80 anni, sarà impegnato con la Nazionale Italiana dal 9 Ottobre ai Campionati del Mondo Master di Livorno.

 

 

I Risultati di Monza:

 

Maschietti/Giovanissimi di Fioretto (10-11 anni): 6° Francesco Villa;

Ragazzi/Allievi di Fioretto (12-13 anni): 6° Pietro Redondi, 13° Mattia Licini, 21° Ilan Biondi;

Ragazze/Allieve di Fioretto (12-13 anni): 3^ Claudia Accardi;

Assoluti di Fioretto (over 14): 29° Enea Biondi

 

Ragazzi/Allievi di Spada (12-13 anni): 3° Marco Locatelli, 7° Simone Torelli, 8° Niccolò Gionfriddo, 23° Simone Vigone, 28° Alessandro Bolis;

Assoluti di Spada Femminile: 19^ Enrica Sonzogno;

Assoluti di Spada Maschile: 1° Giacomo Gazzaniga, 17° Mario Villa, 18° Alessandro Lodetti, 34° Marco Lattarulo, 38° Fabio Vigone, 66° Tommaso Pellegata.

 

Circuito Europeo e Sport contro la Violenza di genere nel weekend di Scherma Bergamo

Nel fine settimana appena trascorso sono stati tre gli appuntamenti che hanno coinvolto gli schermidori della Polisportiva Scherma Bergamo: a Novara per il Circuito Europeo Cadetti, a Carnago per una gara amichevole e a Brembate di Sopra per la 5ª edizione dello Sport Contro la Violenza di genere, in memoria di Yara Gambirasio.

 

 

Proprio grazie a quest’ultimo appuntamento, organizzato dal CONI con il patrocinio della Provincia del Comune di Bergamo e Brembate di Sopra, continua la battaglia di civiltà contro la violenza di genere, fenomeno multidimensionale che si manifesta in diverse forme violente: da quella di natura fisica a quella psicologica, da quella di natura sessuale, agli atti persecutori del cosiddetto stalking, fino a giungere alla manifestazione più estrema, il femminicidio. Tale fenomeno riguarda sempre più una vasta percentuale della popolazione, e dunque lo Sport, e nel nostro caso in particolare la scherma, diventa uno strumento di inclusione e di prevenzione importante: il nostro contributo è indispensabile.

 

Per questo motivo da circa cinque anni la Scherma Bergamo con i suoi atleti partecipa a questa manifestazione, in ricordo di Yara Gambirasio, con una gara a coppie Lui & Lei all’interno della quale la voglia di gareggiare e di vincere è sostenuta da una logica di collaborazione che promuove lo stare insieme e la valorizzazione reciproca.  Tra le 27 coppie partecipanti nella disciplina della spada, ha vinto quella composta da Anna La Barbera & Alessandro Lodetti. Tra gli eventi collaterali alla manifestazione si segnala inoltre Il convegno “Sport e disabilità: Riflessioni contro le discriminazioni” in cui si è inserito l’intervento/testimonianza della nostra atleta Paralimpica Sofia Della Vedova.

 

La tappa Italiana del Circuito Europeo Cadette di spada svolta a Novara, ha visto invece protagonista Mariaclotilde Adosini, che ha sancito il suo debutto nelle competizioni under 17 ma soprattutto alla sua prima competizione Europea. Mariaclotilde, medaglia di Bronzo uscente ai Campionati Italiani under 14, smorzata l’emozione dell’esordio, rivela comunque una buona prestazione che le fa ottenere il 58º posto in classifica, sconfitta ai trentaduesimi di finale dall’italiana Gaia Caforio, vincitrice della gara.

 

 

 

 

A Carnago (Va), in occasione del trofeo amichevole “Comune di Carnago”, giunge il secondo podio stagionale per la Scherma Bergamo, grazie a Claudia Accardi col suo terzo posto nel Fioretto categoria Allieve (13 anni), e Mattia Belcastro che tra le Prime Lame, ovvero i piccoli atleti non agonisti in cui non viene stilata nessuna classifica finale, riporta un’ottima prestazione: su otto incontri svolti ne perde solamente uno!

 

 

 

 

 

@2007-2013 Polisportiva Scherma Bergamo