Le regole della scherma

Fioretto, spada e sciabola sono, per uomini e donne, le specialità della scherma sportiva moderna.

I progressi della tecnica permettono oggi la segnalazione elettronica delle stoccate messe a segno.
Le regole e gli attrezzi ("armi") sono differenti, ma hanno in comune alcuni elementi che sono alla base della scherma:
il senso del ritmo e la scelta del momento giusto per agire ("tempo"), la percezione e la previsione esatta della distanza per toccare l'avversario e per non farsi toccare ("misura"), e la velocità dell'azione e del ragionamento tattico.
La tecnica contempla le azioni di attacco, difesa, mentre la tattica si occupa della azioni "di seconda intenzione", che permettono di ingannare e programmare l'avversario.
La scherma moderna richiede e sviluppa notevoli capacità psichiche e fisiche, contribuendo validamente a formare il fisico ed il carattere.


Attacco e difesa

Queste tecniche fondamentali nella Scherma sono utilizzate con tutte e 3 le armi. Le 2 tecniche principali sono basate sulla posizione di guardia: ginocchio piegato, braccio arretrato piegato verso il basso e mano armata rivolta verso l'avversario. La posizione di "mise en garde" è la posizione di partenza per l'attacco, la difesa e il contrattacco.

L'Attacco
Questo è un movimento offensivo continuo verso l'avversario gli attacchi possono essere diretti o composti. Il braccio viene disteso e il movimento è spesso accompagnato da un allungo in corsa o "flèche".

La Parata
Questo essenziale movimento di difesa consiste nel deviare l'arma dell'avversario con la propria. Lo schermidore in difesa può schivare l'arma, bloccare l'attacco e indietreggiare. Le parate hanno il nome delle posizioni nelle quali sono effettuate e corrispondono alle 4 linee che formano il bersaglio.

La Risposta
E' il contrattacco dopo la parata. Può essere immediata o ritardata, semplice o composta, eseguita da fermo o in movimento.


I movimenti

Passo Avanti e Passo indietro
Sono i movimenti base della scherma. In entrambi i casi il corpo è eretto e le gambe piegate.

Braccio disarmato alzato
Posizione caratteristica del fioretto: il braccio è posizionato in questo modo, con la mano ribassata, in modo da non proteggere il tronco dello schermidore che è zona di bersaglio. Questa posizione garantisce inoltre un migliore equilibrio per alcuni movimenti.


La Gara

Una volta dato il segnale di inizio, l'incontro prosegue finché non viene segnalata una stoccata o un movimento scorretto, oppure fino a quando i due schermidori non si toccano o il piede di uno schermidore esce dalla pedana. Un incontro è composto di 3 segmenti di 3 minuti ciascuno, con un intervallo di 1 minuto fra ognuno.

Il vincitore è lo schermidore che raggiunge le 15 stoccate, oppure lo schermidore in testa allo scadere del tempo. Se i due atleti sono in parità alla fine dei 9 minuti, si prosegue per un ulteriore minuto, durante il quale il primo a realizzare una stoccata conquista la vittoria. All'inizio, il vantaggio, ovvero la stoccata vincente, è attribuita a uno degli schermidori per sorteggio.
A questo punto viene disputato l'assalto decisivo, ma se anche durante questo minuto nessuno realizza un punto la vittoria è data allo schermidore che aveva ottenuto il vantaggio.

Tutte le discipline della scherma contemplano gare individuali e a squadre. La spada è anche una delle 5 discipline del Pentathlon Moderno. Le competizioni internazionali sono gestite dalla International Fencing Federation, i campionati del mondo hanno luogo ogni anno, tranne che negli anni delle Olimpiadi.



Leggi anche:
- La Storia della Scherma
- Le Armi
@2007-2013 Polisportiva Scherma Bergamo