Risultati poco entusiasmanti dalla seconda prova di qualificazone nazionale al campionato italiano assoluto. A Foggia nella spada femminile Silvia Rivola si è arresa  12-13 a Tecla Carrubba (Mangiarotti Milano), alla prima fase dell’eliminazione diretta,  piazzandosi al 103 ° posto. in ombra anche la gara dei due spadisti Francesco Calabrese  cede il passo a Lorenzo Locci (Scherma Foligno) 14-15 alla seconda di diretta piazzandosi al 95 ° posto, mentre Matteo Raffaglio non in giornata si piazza al 211 ° posto non riuscendo a superare i gironi.  comunque  grazie ai piazzamenti ottenuti dalla somma delle due prove nazionali sia Calabrese che Rivola  accedono di diritto alla fase nazionale della Coppa Italia che deciderà   chi saranno i 16 migliori atleti che andranno ai campionati italiani assoluti.