dsc1130%20copia - Elisa Di Francisca e Francesco Calabrese ospiti alla giornata "Sport che Passione!"Lo sport educa e insegna a perseguire con disciplina e tenacia un obbiettivo, ma anche a riconoscere i propri limiti, e apprezzare la bravura dell’avversario, come nella stretta di mano con l’avversario a fine assalto nella scherma o nel “terzo tempo” del rugby. Lo sport armonizza, appaga e fa sorridere, ed è uno strumento di comunicazione trasversale tra culture, religioni ed etnie diverse.
“L’idea di ricordare Yara Gambirasio e di dedicarle la palestra della Scuola Media Maria Regina di Bergamo, che frequentava, parte proprio da questi presupposti. Dagli insegnamenti che Yara stessa ci ha trasmesso: l’amore e la passione per lo sport. Ecco perché la giornata si chiama “Sport che passione!” – commenta Suor Carla Lavatelli, Direttrice della Scuola – L’intento finale era quello di organizzare una giornata educativa per i ragazzi e farli tornare a casa più appassionati di sport e in generale della vita”.

Una giornata quindi dedicata allo sport, alla profonda passione per esso e per ogni cosa. Proprio per questo sono stati invitati tanti atleti di varie discipline sportive, tra questi a rappresentare la scherma c’erano la fiorettista azzurra Elisa Di Francisca (nella foto con Calabrese e il presentatore Adriano Bacconi), Campionessa del Mondo 2010 e fresca vincitrice della Coppa del Mondo 2011, che ritirerà domenica a Philadelphia nel corso del Congresso della Federazione internazionale, e l’Istruttore Nazionale e Campione Italiano Maestri 2010 Francesco Calabrese della Polisportiva Scherma Bergamo. 
dsc1300%20copia - Elisa Di Francisca e Francesco Calabrese ospiti alla giornata "Sport che Passione!"“E’ stata una giornata indimenticabile, soprattutto dal punto di vista umano – dichiara commossa Elisa Di Francisca – Ascoltando le varie testimonianze mi sono emozionata più volte ed ho imparato molto. Sono sicura che tutto questo sia arrivato al cuore di ogni singola persona che era presente, dai più piccoli ai più grandi”.

La Campionessa del Mondo 2010 supportata dall’Istruttore Nazionale di scherma, dopo la presentazione in auditorium con il supporto video della vittoria di Elisa ai Mondiali di Parigi 2010, hanno fatto provare la scherma agli alunni di prima, seconda e terza media nell’aula adibita alla scherma grazie ai kit Kinder +Sport del Progetto “A scuola di Scherma”.
“Aver preso parte a questa giornata per me è stato un onore – commenta Francesco Calabrese – Sono grato per i valori e le esperienze che tutti, sportivi e non, hanno raccontato e fatto vivere nei loro racconti e perché ho potuto a mia volta trasmettere la mia passione verso la scherma che si è poi trasformata anche nel mio lavoro”.

Di Chiara Alfano, addetto stampa Federazione Italiana Scherma