00%20zanchi%20a%20novara - Cadetti sottotono a NovaraInizia da Novara il primo step di qualificazione ai Campionati Italiani Cadetti in programma a Verona nel 2018, dove in questo fine settimana alla 1^ prova Nazionale Cadetti di spada maschile e femminile si è registrato un numero record di partecipanti, per una gara relativa ad una sola arma; un affluenza che fa segnare infatti 810 atleti tra spadisti e spadiste under17 che si sono sfidati sulle pedane del PalaIgor.

 

Opaca e alquanto deludente la prova dei portacolori bergamaschi, molto distanti dalle posizioni che contano, nella quale troviamo in Alessandro Lodetti, il migliore in gara con l’89^ posizione, e Riccardo Di Bernardo 120°, l’unico motivo di soddisfazione: difatti grazie alla loro posizione rientrante nel primo 30% del totale dei partecipanti in gara ottengono il pass per poter partecipare alla 1^ prova Nazionale Giovani (under 20), in programma a Ravenna alla fine di Novembre.

 

00%20fiorettisti%20u10 - Cadetti sottotono a NovaraPass sfuggito di un soffio anche ad Ilaria Zanchi che dopo una buona fase a gironi conclusa con 4 vittorie e 2 sconfitte si arrende al primo incontro di eliminazione diretta perdendo il suo assalto al minuto supplementare ottenendo la 140^ piazza.

 

Un bel sorriso ricco di speranze per il futuro viene regalato invece dalle piccole leve che a Busto Arsizio hanno preso parte alla 1^ Prova Regionale U8 e U10 di spada e fioretto. Questa prova non competitiva riservata appunto ai non agonisti, prevede una formula con due gironi fra tutti i partecipanti senza che venga effettuata alcuna eliminazione diretta e quindi senza una classifica finale.

Complimenti dunque ai piccoli che han deciso di partecipare portando a casa una meritata medaglia! Nel fioretto: Lorenzo Azzolari, Mattia Belcastro, Christian Oberti; nella spada: Filippo Brignoli.

 

 

00%20brignoli%20filippo - Cadetti sottotono a Novara 

Risultati di Novara

 

Spada Femminile: 140^ Ilaria Zanchi;

 

Spada Maschile: 89° Alessandro Lodetti, 120° Riccardo Di Bernardo, 164° Gianluca Corsini, 252° Simone Ragazzini, 284° Mattia Finazzi, 299° Andrea Poggi, 330° Pietro Baroni, 339° Enrico Budi, 386° Giorgio Albanese, 419° Riccardo Keim;