La settimana appena trascorsa ha visto la Polisportiva Scherma Bergamo coinvolta non solo nelle consuete gare del fine settimana, ma l’impegno agonistico si è distribuito su ben sette giorni sulle pedane del 56º Gran Premio Giovanissimi Renzo Nostini di Ravenna e a Parigi per una delle tappe più complicate della Coppa del Mondo di Spada.

Il prestigioso trofeo Monal di Parigi, valido come ultima prova della regular season del circuito mondiale di Coppa Del Mondo assoluto di Spada, nonché tappa di qualificazione olimpica a Tokyo 2020, ha visto la partecipazione del nostro bergamasco Giacomo Gazzaniga. Per lui, al suo esordio in questo circuito, un’ottima prestazione con un 95º posto finale (su 373). Ottimo risultato che tuttavia lascia una nota amara in bocca, in quanto l’atleta è arrivato ad un ad un soffio dal tabellone principale di eliminazione diretta da 64 atleti, disputatosi il giorno seguente! Il percorso è iniziato con un buon girone, concluso con tre vittorie e tre sconfitte, successivamente Gazzaniga accede al tabellone da 256 atleti in cui supera il Coreano Sagmin Kim. Il passo successivo, l’entrata nel tabellone da 128 atleti, viene compiuto ai danni dello spagnolo Guillermo Migallon; entrato tra i primi 64 del tabellone preliminare, Giacomo si arrende al Polacco Karol Kostka per l’accesso ai 32 atleti che il giorno successivo si sarebbero sommati ai 32 atleti già qualificati in precedenza (16 per ranking e i 16 migliori della fase a gironi preliminare) per andare a formare il tabellone conclusivo da 64 atleti.
40fd3b7f 4749 4ea6 96e8 1a34f2d43c3b 180x300 - Coppa del Mondo Assoluta, buona la prima per Gazzaniga a ParigiRiccione, invece, come ogni anno è stato il teatro del Gran Premio Giovanissimi Renzo Nostini – Trofeo Kinder +Sport giunto alla sua 56ª edizione. L’evento, spalmato su sette giornate di gare, assegna il titolo tricolore alle categorie under 14, in cui i nostri 27 schermidori orobici si sono battuti con caparbietà e qualche emozione di troppo che non ha permesso loro di esprimersi al meglio come nelle passate edizioni. A sfiorare i posti più ambiti, i primi 8 premiati, son stati Claudia Accardi nella doppia arma Fioretto e Spada e Pietro Redondi nel Fioretto. Accardi, reduce dal secondo posto di Spada dello scorso anno, non è riuscita a riconfermare il podio tra le Allieve (13 anni) portandosi a poche posizioni da esso, chiudendo la sua prova al 12º posto, sconfitta dalla spezina Benedetta Madrignani. Per la tenace Claudia stesso percorso anche nel Fioretto in cui, nonostante la vittoria conseguita nei sedicesimi con la ex campionessa italiana Andrea Dinca, si deve arrendere agli ottavi alla veneziana Stella Pagnin, classificandosi al 16º posto.

b702172f cef6 4dcb abf0 e7f77745a5d9 300x247 - Coppa del Mondo Assoluta, buona la prima per Gazzaniga a Parigi

Brillante anche la prova di Pietro Redondi nei ragazzi di Fioretto (12 anni) che concludendo la fase a gironi con tutte vittorie vola verso gli ottavi dove trova la sconfitta dal numero 1 della categoria Francesco Greselin di Conegliano Veneto.

Buone prestazioni per chi si è fermato ai sedicesimi di finale: Marco Locatelli 21º, nella Spada Allievi (13 anni) ed Erik Moioli 31º, nella Spada Maschietti (10 anni).

Infine un plauso generale a tutti gli atleti partecipanti a questa edizione, per loro un passo fondamentale nella crescita sportiva, personale ed agonistica. Grande, infine, la soddisfazione per Claudia Accardi e Pietro Redondi che grazie al loro piazzamento tra i primi 16 Italiani ottengono l’ammissione al campus federale 3 f (di fioretto) con i maestri e lo staff della nazionale. Dedicato invece ai primi 16 del ranking Allievi il campus estivo Targ di Spada sempre con i maestri e lo staff della nazionale italiana a cui accedono sempre Claudia Accardi e Marco Locatelli.