Grande risalto per la provincia e la città di Bergamo è stata data dal Palasport di Ciserano dove tutte le autorità locali hanno ricevuto i 755 atleti u17 (anni 2005-04-03) di spada provenienti da tutta Italia.

La Scherma Bergamo ha organizzato per conto e scelta della Federazione Italiana Scherma, la 2ª prova nazionale cadetti, gara under 17 che ha visto la presenza sulle 30 pedane istallate al Palasport di Ciserano di 420 spadisti e 333 spadiste, per un flusso di persone nell’intero fine settimana che ha superato le 3000 persone.

Grande risalto è stata data alla macchina organizzativa, rappresentata da più di 60 volontari tra atleti e genitori della Pol. Scherma Bergamo che, con la loro professionalità dimostrata hanno permesso il regolare svolgimento di un evento di questa portata.

La kermesse ha regalato i primi 26 pass su 42 validi per il campionato italiano di Jesi, a centrarlo è stata Claudia Accardi, classe 2005 ed unica atleta in Italia di questa annata ad aver ottenuto l’obiettivo, al suo primo tentativo, grazie alle ottime prove disputate a Legnano e Ciserano. Per tutti gli altri cadetti la conquista dei campionati italiani è rinviata alla coppa Italia in cui in palio ci saranno altri 16 posti.

Saranno invece Mariaclotilde Adosini, Niccolò Gionfriddo, Anna La Barbera, Marco Lattarulo, Marco Locatelli, Ilaria Zanchi oltre a Claudia Accardi, ad accedere alla seconda prova nazionale u20 dei Giovani grazie ai risultati ottenuti che li attestano nel primo 30% della classifica dopo le due prove nazionali disputate.

Poca gloria per i fiorettisti cadetti impegnati simultaneamente nella stessa prova ma a Roma, il miglior risultato giunge da Gianluca Corsini che si ferma al 105º posto sconfitto dall’anconetano Marco Proietti.